1° maggio alla Casa degli Artisti tra pane, erosione e spaccio di lievito madre.

 

Un 1°maggio da sogno, “connessi” con i grandi temi della Terra e le sollecitazioni dell'Arte. Un “popolo” felice ha affollato la “Casa degli Artisti” , incarnandola vera residenza creativa che vive di talenti e passioni, di utopie e “assalti al cielo” .

Panenostro.com con la sua mostra “Il pane e la croce” è stato uno degli artisti protagonisti. Una location davvero singolare, per una mostra che parla di storia, cultura e religione attraverso un alimento tra i più antichi al mondo, il pane. I pannelli della mostra hanno trovato ospitalità in una delle tante stanze della “Casa” , con il tavolo del pane, gli antichi cereali e le farine da agricoltura biologica e biodinamica, che dominava la scena con le sue forme, i suoi colori e il suo odoroso profumo che soave si librava nell’aria.

Ma non solo, altro protagonista indiscusso della scena, il lievito madre, inseparabile compagno di viaggio e sempre a spasso con la mostra che nel pomeriggio è stato “spacciato” a quanti ben lieti hanno accolto lo stile e la filosofia di panenostro.com, che promuove la cultura di un pane sano realizzato con ingredienti genuini, biologici, biodinamici, non inquinati e non contaminati, desiderosi di iniziare a produrre in casa pane.

Ma prima dello spaccio, divenuto ormai un vero e proprio rito che accompagna e si ripete in tutte le varie e diverse tappe del tour della mostra, al riparo dalla pioggia che insistente fuori scendeva, c’è stato tempo e spazio per una lezione di Luca Zanchetti sulla storia del pane, passando per la storia, la politica, la cultura, la tradizione, toccando e chiamando in causa vari aspetti della società contemporanea nella quale viviamo.

Tutto contornato e condito da pic nic sull’erba, una festa della natura e di quella bellezza dell’arte che salverà il mondo, nell’affascinante paesaggio della gola del Furlo, tra fave, pecorino, pizza cotta in forno a legna, buon vino e musica popolare a cui è seguita la passeggiata pomeridiana alla diga aperta dall’Enel appositamente per l’occasione e per gli ospiti della “Casa” che capeggiati da Antonio Sorace hanno potuto ammirarla, godendo anche dalle sue vive parole, della maestosa “Tuffatrice” e del suo tuffo nell’arte.

Ma la mostra è stata al centro dell’attenzione a partire dal sole promettente delle prime ore della giornata, anche attraverso Sandro Dernini che con Plexus Internacional sta realizzando in più tappe e in diverse parti del mondo, l’evento internazionale artistico itinerante Erosions and Renaissance Show.

In direzione dell'evento  RIO+20 TERRA!! una chiamata apera a tutti gli artisti del mondo per costruire una co-opera artistica collettiva, misurando l'erosione del pianeta per la salvaguardia del patrimonio naturale e culturale dell'manità, che Plexus International sta promuovendo, per la prima volta, il 1°maggio, è stato esposto in anteprima il METR'ART, un rotolo di fotografie mandategli da tutte le parti del mondo, che sarà utilizzato nell'evento a Rio de Janeiro del 9 Giugno, presso la Comunità Quilombo di Sacopa, dove verrà misurata simbolicamente l'erosione delle tradizioni culturali e naturali del pianeta.

Il pane è riuscito ad unire e ad unirci ancora: Metr’art e il suo rotolo sono arrivati sino alla sala espositiva della mostra “Il pane e la croce” permettendo così una tappa ulteriore della misurazione dell’erosione, che iniziata dalla drammatica erosione marina della Casa degli Schiavi di Goree, intende mettere in risalto i molteplici fenomeni di erosione in crescita nel pianeta: dall’erosione della memoria storica dell’umanità e della biodiversità, all’erosione dei diritti umani e della pace nel mondo. La Chiamata TERRA! 2012 continua l'Appello dalla Porta del Non Ritorno per la Salvaguardia del Patrimonio Naturale Culturale dell'Umanità inviato nel 2008 e rilancia la Chiamata “Salva con l'Arte il Cibo e la Biodiversità del Mondo”. Un contributo per un cambiamento di percezione e di consapevolezza sullo stato insostenibile del nostro pianeta terra, inteso come un unico organismo vivente interdipendente.

Lo staff panenostro.com ringrazia calorosamente la “Casa degli Artisti” nelle persone di Andreina de Tomassi e Antonio Sorace, augurandosi e tenendo viva la speranza di collaborare ancora per sviluppare insieme altri progetti ed iniziative che certamente il futuro

ha già in serbo.