Casa/città del pane - Betlemme, Israele

 

Oggi Betlemme è una città compresa nel territorio palestinese (e speriamo di cuore che rimanga tale!), ove le pressioni politiche e militari mettono a dura prova la pace quotidiana. Una città dalle strade strette e con poca segnaletica, ma molto trafficata da auto, pullman e gente con carretti,

dai palazzi e dalle case poco colorati, carichi di finestre e privi di tetto.

La collina della città vecchia in lontananza appare, a causa della notevole vicinanza tra le abitazioni, come una dimora unica che sembra raggrupparle tutte, tanto che quando si entra dentro il cuore della vecchia città, l’occhio scopre di non essere stato ingannato poi così tanto, dati i pochi metri di larghezza delle strade.

Durante il mio viaggio in Israele, Betllemme dall'ebraico "casa del pane", mi regala durante il giorno, il profumo di cibo che per le strade viene cucinato e mangiato. Vengono preparati cibi a base di carne speziata e verdure stufate, il tutto, accompagnato dal pane.

I carretti carichi di pane, mandano un profumo gradevole, si trovavano agli angoli delle strade, sulle piazze e in mezzo agli incroci trafficati di turisti, palestinesi, cristiani e mussulmani.  La parte vecchia della città non da respiro, tutto è appiccicato tra ristoranti, caffè shop, botteghe di artigiani, parrucchieri,

negozi di abbigliamento e tanta gente che in coda sfila per questi piccoli vicoli ogni giorno. 

La sera, specialmente dopo cena, non ho incontrato nessuno passeggiare per le strade, tranne i militari.

Questi non mancano mai, nemmeno in una via dove gli israeliani hanno costruito, in mezzo ad una strada dei palestinesi,

una fontana a forma di stella di David con sopra una grande sfera in pietra, su cui è scritta la classica frase che inneggia la pace. 

Qualcuno direbbe : “umorismo inglese”. I profumi di notte non sono più piacevoli e gradevoli come il giorno, a far  compagnia ai militari ci sono spazzini che con pochi mezzi a disposizione  puliscono la città e la preparano al meglio per un altro giorno di storia.